L’olio è una delle perle più pregiate del nostro Paese, un simbolo incontestabile dell’eccellenza italiana nel mondo del food. Per questo motivo, è un piacere per noi di Tic Tac poter in parte contribuire con i nostri servizi alla sua valorizzazione e alla sua distribuzione.
Con questo breve articolo vogliamo dare qualche consiglio per la realizzazione delle etichette per olio personalizzate, realizzabili grazie allo sbarco di Tic Tac nel settore del piccolo formato, che ci sta entusiasmando come sapete già da qualche mese.

  • Etichette per olio, ovvero la doppia etichetta

Come per altri prodotti, anche le etichette per olio sono doppie.

L’etichetta frontale è l’incaricata della presentazione del prodotto e del produttore. Si occupa di parlare del vostro brand, della vostra missione, del vostro piccolo grande mondo. Non è un compito semplice: in così poco spazio si racchiude l’essenza di anni di lavoro, di impegno e di valori. Lo sappiamo. Per questo la sua personalizzazione è fondamentale: non si tratta solo di riportare il brand, ma anche di affiancarlo alla giusta grafica, ai giusto colori e al giusto equilibrio di forme.

L’etichetta posteriore viene in genere osservata in un secondo momento, ma a volte molto più a lungo della precedente. Deve riportare tutte le informazioni legalmente obbligatorie, i valori nutrizionali, i dati necessari a rendere chiara e trasparente la composizione dl prodotto per il lettore. Tutti sappiamo quanto alta sta diventando l’attenzione del cliente alla qualità del prodotto e della materia prima, specie nel settore alimentare. Per questo è essenziale essere chiari e completi nella sua descrizione.

  • Tre parole chiave per la vostra etichetta per olio

Impatto e immediatezza. L’etichetta di un prodotto è la prima cosa che salta all’occhio del cliente. Come la copertina di un libro a volte influenza la scelta in maniera decisiva. Ricordiamoci sempre di prestare attenzione all’impatto visivo delle nostre etichette: devono colpire, devono attirare l’occhio per grafica o per colore. Devono risultare riconoscibili tra mille, specie in un settore come il food, dove i prodotti vengono per la maggior parte delle volte esposti in batteria su scaffali troppo anonimi. Allo stesso tempo, però, non dobbiamo dimenticare di essere semplici ed essenziali nella presentazione, perché lo sguardo è veloce, il tempo in genere poco. Per questo, i messaggi troppo complessi da decodificare mancano il bersaglio. La personalizzazione anche in questo caso è la chiave di volta che serve.

Sostenibilità. Non dimentichiamo che le etichette per olio vanno a toccare un settore, il food, sempre più attento alla sostenibilità ambientale. Si ricercano prodotti che certifichino le provenienze delle materie prime e la filiera produttiva tutta. Anche il packaging e l’etichettatura sono apprezzati maggiormente se portatori di determinati valori. Per questo è consigliabile scegliere con attenzione il materiale e la tecnologia di stampa. La stampa a base acqua, per esempio, va decisamente in questa direzione, garantendo un minor impatto sull’ambiente.

Colore. Attenzione ai colori selezionati per la vostra grafica. Un prodotto come l’olio può essere portatore di valori diversi, che vanno dal lusso, all’artigianalità, alla tradizione, alla genuinità. Con qualche nozione di psicologia del consumo, possiamo aiutarvi a comunicare i vostri valori attraverso le scelte cromatiche che farete per la vostra etichetta.
Il rosso, il giallo e l’arancio sono colori molto utilizzati nel settore alimentare, ma non troppo per l’olio, perché in genere associati alla vitalità e al pasto “centrale” più che agli alimenti complementari e ai condimenti.
Il marrone e il verde, viceversa, sono molto usati per le etichette per olio, specie per prodotti che vantano una produzione basata su materie prime di alta qualità (sono colori che richiamano la terra e la vegetazione), sulla tradizione, sulla cura del patrimonio agroalimentare. Associati a grafiche particolari (magari dai bordi frastagliati come fossero strappate o spiegazzate), danno un immediato senso di naturale e genuino.
L’oro e il nero sono i colori del lusso. Perfetti per incorniciare produzioni pregiate, prodotti DOP e DOC, impreziositi da materie prime di altissima qualità e attenzione al dettaglio e alla qualità.
Molto poco indicato per l’etichette per olio, ma anche per quelle del settore alimentare in generale, è il blu. Il motivo è che in natura non esistono alimenti di tale colore, perciò il senso immediato che se ne trae, è di artificiosità.

  • Il materiale: etichette per olio a prova di olio!

Come avevamo già suggerito per le etichette da vino personalizzate, la carta potrebbe essere una grande tentazione per chi sta per realizzare le proprie etichette per olio. Tuttavia noi di Tic Tac, preferiamo consigliarvi quelle in polipropilene. La carta darebbe un tocco artigianale, infatti, al vostro prodotto, ma non resisterebbe all’aggressione delle eventuali gocce d’olio troppo a lungo.

In polipropilene bianco lucido

Etichette in bobina in polipropilene bianco lucido in diversi...

 

da € 24.57 /664 pz.

In polipropilene trasparente

Etichette in bobina in polipropilene trasparente in diversi...

 

da € 29.22 /664 pz.

In polipropilene argento lucido

Etichette in bobina in polipropilene argento lucido in diversi...

 

da € 31.21 /664 pz.